Contattaci su info@marioferrifalco.it
 
 

"Pugnettista" di professione, boom di assunzioni in Cina.

Non è sicuramente un mistero che girando sul web si possa trovare veramente di tutto, così come non è mistero che il Mondo è bello perché è vario. Il sito www.giornaleibleo.it ci fornisce questa curiosa notizia che ci divertiamo a riportarvi, non sicuri circa l'attendibilità della fonte, ma che ci aiuta a strappare un sorriso.

"La disoccupazione è alle stelle, ma in tempi di crisi economica nascono nuovi mestieri. Un lavoro particolare è nato in Cina ed è riservato esclusivamente alle donne: la segaiola.
E’ un mestiere nuovo, in Europa ancora sconosciuto: la pugnettista, ovvero una donna addetta alla stimolazione maschile per le banche del seme.
Per diventare pugnettista non c’è bisogno di essere infermiere o di avere un titolo di studio. Bisogna esclusivamente avere una buona manualità, e per ottenerla, bisogna fare molta pratica. Il tutto viene fatto in maniera molto igienica: le ragazze vengono dotate di guanti e di ampollina in cui raccogliere il seme del gaudente donatore.
Sembra semplice, ma è considerato un lavoro a rischio 4, per l’eccessiva sollecitazione dei tendini a causa della ripetitività dei movimenti.
Lo stipendio ammonta a circa 12 mila euro annuali. La nuova professione starebbe riscuotendo successo fra molte giovani sia nelle città che nelle province, proprio perché non necessita di nessuna specializzazione o laurea."


Fonte: http://www.giornaleibleo.it/pugnettista-di-professione-boom-di-assunzioni-cina/

Scontro tra due aerei acrobatici ad Alba Adriatica: velivoli in mare. Muore un pilota

 

Incidente delle frecce tricolore a Tortoreto (Abruzzo)Aereo effettua un atterraggio di emergenza a pochi metri dai bagnanti. www.marioferrifalco.com

Posted by Mario Ferri il falco invasore on Domenica 31 maggio 2015

Due aerei della pattuglia acrobatica Quei Bravi ragazzi team di base a Sassuolo, che si stava esibendo prima delle Frecce Tricolori, spettacolo previsto ad Alba Adriatica alle 17, si sono scontrati nel cielo di Tortoreto precipitando in mare. Uno dei piloti è morto, l'altro è riuscito a salvarsi.
Gli aerei coinvolti sono due velivoli acrobatici a elica Rv 7 considerati particolarmente affidabili. L'altro pilota ha effettuato l'ammaraggio e si è salvato.

 

Ben presto si è capito che non c'erano speranze di trovare in vita il pilota dell'altro velivolo che si è schiantato in mare dopo aver perso un'ala. Nel video si vede chiaramente l'aereo cadere senza controllo mentre l'altro aereo viene richiamato a pochi metri sul mare dell'altro pilota. L'altro aereo che ha effettuato l'ammaraggio avrebbe potuto provare ad atterrare sulla spiaggia, ma non l'avrebbe fatto per non mettere in pericolo i numerosi spettatori. Recuperato è stato trasportato in ospedale a Teramo, in condizioni non gravi.

Dopo l'incidente la manifestazione delle Frecce Tricolori, prevista per ore 17 ad Alba Adriatica, è stata annullata. Fonti militari hanno confermato che la pattuglia acrobatica tricolore non è coinvolta in alcun modo nell'incidente. Lo scontro tra i due aerei è avvenuto circa mezz'ora prima dello show delle Frecce Tricolori.

Quei Bravi Ragazzi Team è una pattuglia acrobatica civile a 4 o 5 velivoli costituitasi nel 2009 e, nell'attuale assetto, nel 2011. Con i i velivoli dai colori bianco e rossi i piloti con grande esperienza hanno effettuato decine di esibizioni in tutta Europa.

Nel sito della pattuglia si legge che il leader è Marco Ricci, 3mila ore di volo dall'aliante agli elicotteri agli idrovolanti. Ha il brevetto di volo acrobatico e possiede l' Rv8 I-LOVI un Pioneer 300 Hawk.

L'ala sinistra (il numero 2), è Dimitri Paolacci, di Firenze, comandante pilota con 1.000 ore di volo, presidente del campo di volo di Mensanello.

L'ala destra (il numero 3) è Ignazio Ingenito, di Milano, 2mila ore di volo, pilota collaudatore per aziende private e addestratore alla scuola di volo di Baialupo.

Lo slot (il numero 4) è Luigi Wilmo Franceschetti, di Brescia, oltre 1.000 ore di volo, pilota collaudatore e webblogger aereonautico

Il numero 5 (la riserva) è Marco Grilli, oltre 12mila ore di volo, comandante di Airbus 330 e abilitazione su decine di velivoli commerciali civili. Ha costruito personalmente il suo Tv7 I-MKLK chiamato Spirit of China.

Contattaci su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
{simplepopup name=poip cookie=5}
{/simplepopup}