Contattaci su info@marioferrifalco.it
 
 

LA COMMOVENTE STORIA DI ABDELHAK NOURI: RISVEGLIATO DAL COMA DOPO UN ANNO.

6E75979E-8A7F-4AA4-8CB7-CE48B038B387

Nouri era rimasto vittima di un collasso cardiaco durante la partita tra Ajax e Werder Brema: era l’8 luglio 2017 e tutti pensavano ad un altro caso Morosini.

 

Fu soccorso col defibrillatore e poi trasportato all’ospedale in elicottero: nonostante la terapia intensiva, i medici dissero che che il talento di origini marocchine aveva riportato un grave e permanente danno cerebrale.

 

33F61040-44B6-4979-A8CC-B078345541F8

 

 

Nei giorni scorsi il fratello Abderrahim ha annunciato il risveglio e la conseguente comunicazione coi famigliari, che non hanno mai risparmiato supporto e vicinanza per il loro ragazzo.

 

Affetto arrivato anche dai compagni di squadra: gli olandesi Justin Kluivert alla Roma, Kevin Diks alla Fiorentina e Younes – tutti membri delle giovanili dei lancieri – avevano scelto il numero 34 in suo onore.

CR7 SVUOTA GLI STADI

8F082C66-3844-4E4C-A44F-F4CF13A6E9E4

Sarà per la mancanza di grandi colpi, sarà per la sconfitta in Supercoppa Europea contro l’Atletico Madrid, sarà per l’assenza di Cristiano Ronaldo ma ieri sera il Santiago Bernabeu per il debutto del Real Madrid in Liga contro il Getafe ha fatto registrare il secondo peggior dato degli ultimi dieci anni con soli 48,446 spettatori ovvero il 59,7% della capienza totale dello stadio.

 

F5AB6730-7D84-42DF-9130-D588B8FCBC4B

Per trovare un’affluenza ancora più bassa bisogna risalire alla stagione alla stagione 2008/2009 e alla partita interna con l’Osasuna che curiosamente (oppure no) è coincisa con l’ultima sfida casalinga delle Merengues prima dell’acquisto di Cristiano Ronaldo.

 

 

 

#DELEALLICHALLANGE [FOTO]

53910F41-F9DF-47CF-B340-8ACCA4BCF0AF

La Dele Alli Challange è una particolare esultanza lanciata dal giocatore del Tottenham classe ‘96, Dele Alli.

 
A seguirlo, inizialmente i suoi compagni di squadra, ma questa mania si è diffusa in tutto il calcio europeo.
 
 
3B0607E2-FAFB-408D-94DB-DCC96A8439F1

 

EEFA6F40-2BDD-47D8-B279-7A0A9AE9140F

 
 
30A756F2-DB96-4E71-BF34-DE38FBF854BC
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 
 

ZLATAN TORNA SUI SOCIAL CON LA SUA MODESTIA

C5593456-7534-4AAC-830B-056BFBBABD29

Dio Zlatan torna a far parlare di se sui social dopo un Tweet in cui sfoggia, ancora una volta tutta la sua modestia.

 

D8FCE91D-A385-4DEE-A84D-43A788A4814A

«Quando il genio @edsheeran finalmente incontra Dio. Grazie per il tuo indimenticabile concerto al Rose Bowl»

Come sempre, anche questa volta  Zlatan si appropria dell’appellativo di «Dio», vantandosi del fatto che il cantante irlandese finalmente l’abbia incontrato. 

Caro Zlatan, è arrivata l’ora dei miracoli.

ROSSI VS LORENZO,ECCO CHI LA SPUNTERA'

ROSSILORENZO

ROSSI VS LORENZO, ECCO CHI LA SPUNTERA’

“finalmente arriva la domenica e posso recuperare tutto il sonno perduto”. FALSO! Se sei un appassionato di motomondiale oggi ti sei alzato prima dell’alba per poter vedere quei fenomeni che corrono in Giappone giocandosi il mondiale.

Rossi o Lorenzo, chi la spunterà tra i due ?

L’italiano ha dalla sua un vantaggio non indifferente di 18 punti guadagnati con enorme meticolisità e talento nel corso dei GP corsi fino ad ora. Lo spagnolo ha dalla sua la convinzione di essere più veloce in qualifica e spesso anche in gara. Verrebbe da chiedersi, com’è possibile che un pilota più veloce di un altro abbia meno punti? Ha avuto tanta sfortuna forse ? La risposta è NEGATIVA  perché nelle corse , come nella vita, è necessario saper far fronte a tutte le peripezie che il fato ci oppone. Morale della favola ? quando la pista è bagnata lo è per tutti; quando invece va asciugandosi velocemente idem, quando la temperatura dell’asfalto è elevatissima le condizioni sono le medesime per tutti quanti ! Ed è proprio qua che si è consumata la differenza tra il “dottore” e il “martillo”: se Lorenzo è più forte con una più vasta gamma di moto con setting diversi e, almeno per il momento, un paio di decimi più veloce in condizioni “ottimali” di pista. Rossi ,invece, ha più difficoltà nel trovare il set up ideale per la sua Yamaha M1 ma ha dalla sua la passione e la voglia di vincere  di un ventenne e ,soprattutto, un’esperienza abnorme che lo porta ad essere estremamente efficace in qualsiasi condizione di pista e contro qualsiasi avversario, del resto non si diventa nove volte campione del mondo per caso.

C’è chi parla di “fattore C” per descrivere la stagione di Rossi , altri (tra cui il sottoscritto) preferisce parlare di FATTORE “E”, ESPERIENZA, EFFICIENZA ED EFFICACIA grazie ai quali il Dottore non fallirà il suo appuntamento con il decimo titolo mondiale.

 

A CURA DI ANTONIO VULPIO

Altri articoli...

Contattaci su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
{simplepopup name=poip cookie=5}
{/simplepopup}